B-L-D CONSULTANTS CHINA

MARCATRICE LASER PER COMPONENTI TERMO IDRAULICA

Marcatrice Laser per Componenti in PPR e Materiali Simili

Presentazione della nostra innovativa soluzione di marcatura laser per piccoli componenti in PPR e altri materiali. La nostra applicazione combina tecnologia avanzata e facilità d’uso per offrire risultati precisi e duraturi.

## Caratteristiche Principali:

– **Struttura Avanzata:** La nostra marcatrice è composta da un apparecchio emettitore di raggio laser e un nastro trasportatore. Questa configurazione consente la marcatura efficiente dei componenti in movimento.

– **Gestione Intuitiva:** Il sistema di gestione del raggio laser permette di impostare sequenze predefinite in modo semplice e intuitivo, simile all’uso di programmi di grafica comuni su computer.

– **Versatilità dei Materiali:** La marcatrice è in grado di marcature su una vasta gamma di materiali, tra cui carta, acciaio, ottone, plastica e, in particolare, il resistente PPR utilizzato comunemente in ambito idraulico.

La marcatrice laser qui descritta è un dispositivo che utilizza un raggio laser per eseguire la marcatura su pezzi che vengono portati nell’area d’azione del raggio laser da un nastro trasportatore. Con o senza slitte di allineamento. Il funzionamento di questa marcatrice si basa sul comando di una fotocellula, che rileva il passaggio dei pezzi davanti alla marcatrice.

Quando i pezzi scorrono davanti alla fotocellula, il segnale generato dall’attivazione della fotocellula eccita la marcatrice laser. Questo significa che il laser viene acceso e pronto ad eseguire la stampa sulla superficie del pezzo.

Nel momento in cui il laser è attivato, il taglio del raggio laser viene eseguito con tempi di 3-9 decimi di secondo per scritte o codici lineari, fino a pochi secondi per figure piu complesse. Durante questo breve intervallo di tempo, il sistema di controllo del laser esegue la stampa pre-caricata, che è programmata in anticipo attraverso un’applicazione di controllo facile da usare.

 

L'esecuzione

Il video illustra alcuni esempi in funzione

Riproduci video

Processo di Marcatura a Laser su PPR

  1. **Marcatura ad Incisione:** Il raggio laser ad alta intensità scioglie o brucia lo strato superficiale del PPR, creando un’incisione permanente.
  1. **Cambiamento di Colore:** Alcuni pigmenti nel PPR reagiscono al calore, cambiando colore senza danneggiare la superficie.
  1. **Rimozione del Colore:** Un raggio laser rimuove uno strato sottile della superficie del PPR, creando una marcatura senza danni significativi.

## Funzionamento della Marcatrice:

La marcatrice utilizza una fotocellula per rilevare il passaggio dei pezzi nell’area di incisione riflessa sul nastro trasportatore. Quando i pezzi attivano la fotocellula, il laser si avvia per eseguire la marcatura con tempi di 0,3-0,8 secondi. In caso di marcature più lunghe, il nastro si ferma il tempo necessario al raggio e riprende dopo la marcatura.

La comunicazione digitale tra il nastro trasportatore e il laser, gestita da un encoder, assicura un’operazione sincronizzata e precisa. L’ampia area di stampa (circa 130×180 mm) è regolabile tramite un’applicazione di controllo.

APPLICAZIONI SIMILI

Immagini esempio di applicazioni di marcatura laser con nastro trsportatore coordinato con la stampa

Soluzione avanzata con scanner video CCD

Il sistema di marcatura laser è gestito da un galvanometro, (l’apparato che attraverso lenti indirizza il raggio laser in direzioni diverse cosi da comporre testi e forme grafiche) l’identificazione dei pezzi avviene attraverso l’uso di un visore CCD (Charge-Coupled Device). Ecco come funziona il processo di identificazione e allineamento dei pezzi per la marcatura:

  1. Acquisizione dell’Immagine: Il visore CCD cattura un’immagine in tempo reale dell’area di transito dei pezzi. Questo dispositivo è in grado di percepire forme e contorni dei pezzi grazie alla sua capacità di tradurre la luce in segnali elettronici.

  2. Analisi delle Forme: Il software associato al visore CCD analizza l’immagine acquisita per identificare la forma e la posizione dei pezzi. Questo processo di analisi delle forme consente al sistema di riconoscere e distinguere diversi tipi di pezzi, anche quando transitano in modo disordinato.

  3. Comando al Galvanometro: Una volta identificata la forma del pezzo, il software invia istruzioni al sistema del galvanometro della marcatrice laser. Queste istruzioni includono la posizione esatta, la direzione e l’inclinazione richieste per eseguire la marcatura desiderata sul pezzo.

  4. Allineamento dinamico: Durante il transito dei pezzi, il sistema di controllo regola dinamicamente le istruzioni inviate al galvanometro per allineare correttamente ogni pezzo sotto l’area di stampa. Questo processo avviene in tempo reale, consentendo un marcatura precisa anche se i pezzi sono disposti in modo casuale.

  5. Marcatura: Una volta allineato correttamente, il laser controllato dal galvanometro esegue la marcatura sulla superficie del pezzo. La marcatura può includere testi, codici, simboli o altre informazioni desiderate.

Questa metodologia di identificazione e allineamento consente alla marcatrice laser di gestire pezzi che scorrono in modo casuale senza un ordine pre-determinato. L’utilizzo del visore CCD e del galvanometro consente una marcatura precisa e flessibile su diversi tipi di pezzi, migliorando l’efficienza del processo di marcatura.

Visore ccd

Il video illustra funzionamento visione e identificazione pezzi con CCD

Alcune combinazioni dimarcatura laser sunastro trasportatore con pezzi sparsi random identificati emarcati dal sistema CCD

Soluzione avanzata con scanner video CCD

Quando si utilizza un sistema di visione CCD per l’identificazione automatica dei pezzi, ci sono diversi parametri che possono richiedere regolazioni ad ogni cambio di pezzo per garantire un riconoscimento accurato, cio determina in caso di lotti piccoli e diversi un dispendio di tempo e risorse. Ecco alcuni dei parametri comuni che al cambio d’uso potrebbero essere regolati:

 

Region of Interest (ROI): La regione di interesse indica l’area dell’immagine in cui il sistema CCD cerca i dettagli del pezzo. È importante regolare questa area per adattarla alle dimensioni e alla posizione del pezzo specifico.

 

Luminosità/Contrasto: A seconda del colore e della riflettività del pezzo, i livelli di luminosità e contrasto dell’immagine possono influenzare la capacità del sistema di riconoscimento. Potrebbe essere necessario regolare questi parametri per ottenere immagini chiare e dettagliate.

 

Thresholding: Il thresholding è il processo di conversione dell’immagine a scala di grigi in un’immagine binaria, dove si distinguono chiaramente gli oggetti da identificare. La scelta del valore di soglia può variare a seconda del pezzo e potrebbe richiedere regolazioni.

 

Filtro di Rumore: L’immagine acquisita potrebbe contenere rumore o dettagli indesiderati. L’applicazione di filtri di riduzione del rumore può essere necessaria per migliorare la precisione della visione.

 

Algoritmo di Riconoscimento: L’algoritmo utilizzato per il riconoscimento del pezzo potrebbe richiedere adattamenti per gestire forme, colori o dettagli specifici a seconda del pezzo in questione.

 

Angolazione e Rotazione: Se il pezzo può variare l’angolazione o la rotazione, potrebbe essere necessario regolare i parametri per garantire un riconoscimento accurato in diverse posizioni.

 

Dimensioni del Pezzo: I limiti sulle dimensioni del pezzo possono essere impostati per escludere oggetti troppo grandi o troppo piccoli dal processo di identificazione.

 

Illuminazione Ambientale: Cambiamenti nella luminosità ambientale possono influire sulla qualità dell’immagine. Sistemi di illuminazione adattabili o regolabili possono essere utili.

 

Ogni cambio di pezzo potrebbe richiedere una valutazione e un adattamento di questi parametri per garantire che il sistema CCD sia in grado di identificare correttamente e in modo affidabile il nuovo pezzo.

Nota importante

Quando si utilizza un sistema di visione CCD per l’identificazione automatica dei pezzi, ci sono diversi parametri che possono richiedere regolazioni ad ogni cambio di pezzo per garantire un riconoscimento accurato, cio determina in caso di lotti piccoli e diversi un dispendio di tempo e risorse. Ecco alcuni dei parametri comuni che al cambio d’uso potrebbero essere regolati:

Region of Interest (ROI): La regione di interesse indica l’area dell’immagine in cui il sistema CCD cerca i dettagli del pezzo. È importante regolare questa area per adattarla alle dimensioni e alla posizione del pezzo specifico.

Luminosità/Contrasto: A seconda del colore e della riflettività del pezzo, i livelli di luminosità e contrasto dell’immagine possono influenzare la capacità del sistema di riconoscimento. Potrebbe essere necessario regolare questi parametri per ottenere immagini chiare e dettagliate.

Thresholding: Il thresholding è il processo di conversione dell’immagine a scala di grigi in un’immagine binaria, dove si distinguono chiaramente gli oggetti da identificare. La scelta del valore di soglia può variare a seconda del pezzo e potrebbe richiedere regolazioni.

Filtro di Rumore: L’immagine acquisita potrebbe contenere rumore o dettagli indesiderati. L’applicazione di filtri di riduzione del rumore può essere necessaria per migliorare la precisione della visione.

Algoritmo di Riconoscimento: L’algoritmo utilizzato per il riconoscimento del pezzo potrebbe richiedere adattamenti per gestire forme, colori o dettagli specifici a seconda del pezzo in questione.

Angolazione e Rotazione: Se il pezzo può variare l’angolazione o la rotazione, potrebbe essere necessario regolare i parametri per garantire un riconoscimento accurato in diverse posizioni.

Dimensioni del Pezzo: I limiti sulle dimensioni del pezzo possono essere impostati per escludere oggetti troppo grandi o troppo piccoli dal processo di identificazione.

Illuminazione Ambientale: Cambiamenti nella luminosità ambientale possono influire sulla qualità dell’immagine. Sistemi di illuminazione adattabili o regolabili possono essere utili.

Ogni cambio di pezzo potrebbe richiedere una valutazione e un adattamento di questi parametri per garantire che il sistema CCD sia in grado di identificare correttamente e in modo affidabile il nuovo pezzo.

Andra valutata la convenienza economica data dalla necessita di avere comunque un operatore che carica i pezzi, random o allineati ed i tempi necessari al cambio dei parametri di stampa. Loghil lottizzazione o altro comune per entrambe l;e configurazioni.

A cui si aggiunge il settaggio del CCD sopra descritto in quanto ogni pezzo va messo a fuoco affinche il sistema CCD esegua esattamente il lavoro richiesto.

Una non corretta regolazione puo determinare un certo numero di pezzi non idoneamente identificati e marcati

Vantaggi della Marcatura a Laser

– **Precisione:** Risultati dettagliati su materiali di diversa natura.

– **Velocità:** Marcatura rapida grazie alla sincronizzazione con il nastro trasportatore.

– **Flessibilità:** Adattabile a diverse dimensioni e tipi di materiali.

– **Automazione:** Possibilità di programmazione predefinita per una produzione efficiente.

Scegli la nostra marcatrice laser per una marcatura avanzata e affidabile su componenti in PPR e altri materiali. Sono possibili ulteriori automazioni e personalizzazioni. 

Sara cura del cliente chiedere i macchinari con o senza dispositivi di sicurezza necessari nel lugo di installazione ed uso.

Differenze tra laser Fibra, UV e laser CO2

 
Laser a fibra
UV   Laser
CO2   Laser
 
Materiale
Cavi in fibra ottica

Cristalli allo stato solido o

gas

Gas (miscela di carbonio

biossido, azoto e

elio)

 
Fonte

La fibra ottica fornisce il laser

luce attraverso stimolati

emissione

Gas eccitato o allo stato solido

il materiale emette luce laser

Il gas eccitato emette il laser

Leggero

 
Qualità del raggio

Eccellente qualità del fascio

con elevata capacità di messa a fuoco

Buona qualità del fascio con

Messa a fuoco moderata

Scarsa qualità del fascio con

bassa capacità di messa a fuoco

 
Fascio
Continuo o pulsatoPulsatoContinuo o pulsato 
Durata dell’impulso
CortoCortoLungo 
Controllo degli impulsi
Eccellenti opzioni di controllo

Controllo a impulsi variabile

Opzioni

Controllo limitato degli impulsi

Opzioni

 
Gamma di potenza
In genere fino a 100 wattIn genere fino a 100 wattFino a diversi kilowatt 
Efficienza
Alta efficienzaDa medio ad altoDa medio ad alto 
Vita utile media

Da 25.000 a 100.000 ore

di funzionamento, con un’adeguata

Manutenzione e cura

Lo stato solido ha un servizio

durata di vita che va da

Da 5.000 a 20.000 ore

da 20.000 a 40.000

ore o più

 
Costo
ModeratoAltoDa moderato a superiore 
Raffreddamento
AriaRaffreddamento ad acqua o ad ariaRaffreddamento ad acqua o ad aria 
Sicurezza
Considerazioni

Sicuro per gli occhi nel vicino infrarosso

gamma

Pericoli per gli occhi e la pelle

a causa dei raggi UV

Pericoli per gli occhi e la pelle

a causa della radiazione infrarossa

 
Applicazioni

Telecomunicazioni

Ricambi auto, elettronica,

Strumenti hardware, mobili

telefoni, comunicazioni,

Bottoni di plastica, Edilizia

Materiali, Architettura

alluminio, metalli vari

(materiali applicabili:

la maggior parte dei metalli e delle materie plastiche)

Microlavorazione,

semiconduttore

elaborazione

spettroscopia.   Vetro

Prodotti, Telefoni cellulari

Custodie per caricabatterie,

Salvavita

Custodie per uso medico

Prodotti in silicone e

Materiali speciali,

Plastica senza alogeni

Prodotti, Vetro)

Taglio, saldatura,

di incisione, di marcatura, a caldo

trattamento.   Cibo

carta farmaceutica

imballaggi, acqua minerale

bottiglie di alcol e altro

marcatura della data di fabbrica, tutti

Tipi di materiale in legno

artigianato (applicabile

Materiali: Plastica

prodotti, materiali in legno)

 
     

Trusted By

Who we've worked and we are working with
Nomi e loghi di alcuni nostri clienti illustrati sul sito sono esclusi dalla pubblicazione in ottemperanza agli accordi di riservatezza e per tutelare la confidenzialità industriale.

B-L-D About Us

30 anni di esperienza internazionale nel settore termo-idraulica ed affini

raacodi ottone
belinda zhang
Belinda

Zhang

Direttore

Daniele Prandelli
Daniele

Prandelli

Consulente

China consultant investment manufacturing inspections import export CNC machinery
Helen

Hoffman

Direttore operativo

Cesare Tomasoni
Cesare

Tomasoni

Coordinamento Italia

© bei-lin-da.com 2024 All Rights Reserved.